:::::::: HOME ::::::::: CHI SONO ::: COSA FACCIO ::::::::: LIBRO ::::::::: CONTATTI :::::::::::

[Come un arcobaleno di sogni nella notte - piccolo manuale emozionale per i neopapÓ]

La pace dei sensi

Tra i cambiamenti di cui si sente parlare, spesso in termini apocalittici, ve n'è certamente uno che spaventa moltissimo gli aspiranti papà: lo sconvolgimento della propria vita sessuale.
In un manuale di "uso e manutenzione" come questo non poteva mancare un paragrafo dedicato a questo argomento.
Durante la gravidanza, è bene chiarirlo subito, non ci sono controindicazioni particolari, almeno dal punto di vista medico, salvo diversa indicazione del ginecologo. In caso di gravidanza a rischio talvolta è però raccomandata l'astinenza. E siccome oggi tutte le gravidanze sono "a rischio"...
Ricordate nove settimane e mezzo? Che volete che siano 9 mesi di fronte all'eternità? Uno scherzo. Ma sono durissimi da far passare...!!! Ricorderete con nostalgia il servizio di leva.
Fattori "di rischio" a parte, c'è da considerare l'aspetto psicologico: in generale, agli uomini viene la paura di far del male al bambino mentre nelle donne, oltre a questo timore, si aggiunge un crescente disinteresse verso la "pratica" stessa.
Spesso, tale disinteresse nasce dal non riuscire più ad accettare il proprio corpo. I cambiamenti fisici in gravidanza sono tanti e non tutti gradevoli, dal punto di vista femminile...e, credetemi, la panciona, pur essendo quello più vistoso, è il cambiamento meno influente di tutti.
Intanto si vedono grasse. Enormi, obese, quasi mostruose, delle vere e proprie navicelle spaziali con tanto di alieno a bordo. E se una donna abituata a vedersi magra all'improvviso si vede grassa, con fianchi larghi e adipe un po' ovunque non ci sarà verso nel convincerla che è ancora attraente. Per molte donne questo aspetto è indissolubilmente legato all'idea del desiderio sessuale. Poi, ovviamente, bisogna tener conto dello sconvolgimento ormonale cui sono soggette le donne in gravidanza...
non meravigliatevi se, mese dopo mese, vedranno e penseranno a se stesse sempre più come mamme che come donne.
Ci vuole pazienza ed un buon hobby cui dedicarsi anima e...corpo. Alcuni amici, durante la gravidanza della moglie, hanno costruito i più bei velieri in miniatura della loro vita. All'interno di bottigliette da succo di frutta. Altri sono diventati campioni provinciali di rubamazzetto. Altri ancora si sono fatti degli incantevoli pullover all'uncinetto.
Conosco uno che...ehm...si è persino messo a scrivere un libro!

Quando arriva la data del parto ed ingenuamente credete che la quaresima sia finalmente terminata....altre belle "botte" vi aspettano... e non sono quelle alle quali avete pensato incessantemente per nove lunghi mesi.
Assistere al parto, per qualcuno, potrebbe essere traumatico anche dal punto di vista del desiderio sessuale: sono immagini forti che possono tornare alla mente nei momenti più sconvenienti, tanto che non vi basterà una flebo di Viagra SuperPlus per rimettere a posto le cose.
Poi c'è il "baby blues" o depressione post-parto cui, chi più chi meno, tutte le donne sono soggette. Diciamo che il post-partum non è un periodo particolarmente attivo dal punto di vista sessuale. Tra l'altro, per un bel po' di tempo, le nostre compagne continueranno a vedersi "sfatte" e brutte...quindi affette da calo di desiderio.
E no, non riuscirete a convincerle che a voi piacciono anche così, un po' più rotondette (e con un seno da applauso). Infine, se non siete fortunati, col bebè si dormirà davvero pochino e dopo qualche settimana di trattamento a base di sonno interruptus anche al più infuocato degli amanti passeranno certe voglie...
Più avanti, superati tutti questi problemi, si porrà quello della mancata intimità: i bambini piccoli sono delle efferate bombe ad orologeria: si svegliano (e piangono!) sempre e solo sul più bello, con un tempismo che definire sospetto è poco! Dimenticatevi di "farlo" quando più vi aggrada...la spontaneità sarà compromessa.
Ammetterete che un "Dai, facciamo in fretta altrimenti si sveglia" ha un effetto, su noi maschietti, a dir poco devastante.
E' eccitante come essere costretti a farlo con una vecchia insegnante d'inglese in pensione vestita in tuta da ginnastica beige due taglie più grande.
Il miglior metodo anticoncezionale è, a tutti gli effetti, avere un bambino piccolo in casa.

Ammetto che il quadretto che ho dipinto non sia dei più confortanti ma, come dico sempre, alle situazioni difficili è meglio arrivare preparati. Così, ogni sorpresa piacevole sarà ancor più ben accetta!
Si narra infatti di coppie che hanno avuto una intensissima vita sessuale durante la gravidanza e pure immediatamente dopo... ma è anche vero che il sesso è l'argomento sul quale si mente più spesso ed in maniera più esagerata.
Signori miei, la verità è che non si batte chiodo.
Neppure una misera puntina da disegno.
Al massimo qualche vite...autofilettante.

[Tratto dal libro Come un arcobaleno di sogni nella notte di Lucio Cadeddu]


[Lucio Cadeddu su Facebook!]

:::::::::: COME ACQUISTARLO :::::::::: RECENSIONI ::::::::::

Copyright © 2007 Lucio Cadeddu - www.luciocadeddu.com